A Sant'Olcese presentazione in anteprima nazionale di "Torbida Nitidezza"

Comune di Sant'Olcese

Sabato 17 novembre al Centro Socio Culturale di via Gramsci a Manesseno, alle ore 15, verrà presentato in anteprima nazionale "Torbida Nitidezza", quarta opera poetica di Alessandro Poggiali. 
 
Il nuovo libro del giovane poeta genovese raccoglie, oltre alla sua produzione, la prima espressione pubblica di Andrea Vinetti, giovane poeta- intellettuale santolcesino. 
 
La poesia nell'era contemporanea, con due autori che cercano nella parola la libertà contro l'oppressione della massificazione globalizzata. Il poeta non vate nel senso classico, ma uomo comune che trova nello spazio poetico la pura ragione di vita. 
 
Un incontro interessante e stimolante che metterà a confronto sentimenti, sofferenze e speranze di chi ha ancora coraggio di proporre la nascita di un nuovo manifesto poetico. Orgoglio genovese, e valpolceverasco che assume un significato ulteriore dopo la tragedia del Ponte Morandi: la Val Polcevera e il suo entroterra protagonisti anche nella cultura, con una proposta che non è d'élite ma comunitaria.
 
Partecipano:
Alessandro Poggiali
Andrea Vinetti
 
Saluti e presentazione
Simona Lottici, assessore alla Cultura Sant'Olcese
 
Modera e introduce
Massimiliano Tovo 

Un sabato pomeriggio dedicato all’incontro con la poesia: presentazione in prima nazionale del libro Torbida Nitidezza di Alessandro Poggiali e Andrea Vinetti.
 
Elegia dell’ossimoro Torbida Nitidezza, non è solo una raccolta poetica ma la costituzione di un nuovo manifesto poetico-artistico di una emergente esperienza culturale, l’idillio della consapevolezza e della responsabilità. Sabato 17 novembre 2018 al Centro SocioCulturale di Manesseno, appuntamento con la poesia d’autore emergente: prima nazionale del nuovo libro di Alessandro Poggiali che ospita una sezione di Andrea Vinetti, poeta santolcesino che esordisce attraverso versi che non lasciano alibi e fotografano una realtà in divenire.
La poesia è un’esperienza reale e non astratta e i temi affrontati in questo volume assumono un significato di poesia sociale dove la denuncia non si ferma esclusivamente all’urlo ma vorrebbe osare. Poggiali, pellegrino di Dino Campana traccia così la sua via fatta di speranza pur se lieve.
 
La poesia è l’unica fonte di salvezza, abbandonarla corrisponde all’autodistruzione; ecco perché è importante oltre che a scrivere condividere, la salvezza non è una questione soggettiva ma cosmica.
Se Torbida Nitidezza è la poesia della denuncia, dell’interrogativo, è anche la lirica dell’appello e della speranza.
Due poeti che non si omologano al sistema, fuggono all’autoreferenzialità rinunciando alla globalizzazione del successo.
 
Info






















La Polcevera - Via degli Orefici 9/10 16123 Genova - P.Iva 03692830106 - Cod. Fisc TRVTTV61P10D969L
A cura di Elisa Zanolli e Ottavio Traverso  -  Informativa sui cookie