Banca Carige. Il Margine Operativo Lordo torna positivo

Banca Carige

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Carige ha approvato i risultati consolidati al 30 settembre 2017. Il  Gruppo ha continuato il processo di derisking del portafoglio crediti deteriorati, deconsolidando il primo portafoglio di sofferenze di euro 940 milioni, e dando seguito alle attività volte alla cessione di un secondo portafoglio di sofferenze di euro 1,4 miliardi unitamente alla dismissione della Piattaforma di gestione delle stesse.
E’ proseguita nel periodo l’attenta gestione della liquidità, il cui profilo resta stabile. Al 30 settembre, il Liquidity Coverage Ratio (LCR) si colloca al 125%, con cassa e attività libere stanziabili che ammontano ad euro 1,8 miliardi, dopo il rimborso nel trimestre di euro 333,0 milioni di obbligazioni retail.
La raccolta diretta da clientela (privati e imprese) al 30 settembre 2017 si attesta a euro 15,6 miliardi in crescita dell’1,6% nel trimestre (-0,1 miliardi rispetto al 31 dicembre 2016) grazie alla buona performance dei conti correnti, mentre la raccolta indiretta è pari a euro 21,3 miliardi (-0,2 miliardi rispetto al 31 dicembre 2016) e risulta anch’essa in crescita nel trimestre (+0,9%), grazie alla buona performance del risparmio gestito che sale a euro 11,4 miliardi (+2,1% e +5,2% nei 3 e 9 mesi), trainato dai fondi comuni (+2,5%) e dai prodotti assicurativi (+2,3%) nel trimestre.
Contestualmente è proseguita l’erogazione di mutui ipotecari a privati, pari a euro 352,0 milioni (euro 332,0 milioni nei primi nove mesi del 2016), e quella a imprese, che si attesta a euro 453,0 milioni (euro 607,0 milioni a settembre 2016).
 
L’attenta gestione dei costi contribuisce al ribilanciamento del Margine Operativo Lordo che torna positivo attestandosi a euro 5,4 milioni: gli oneri di gestione dei primi nove mesi si attestano a euro 383,9 milioni (-0,6% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, -6,2% la variazione normalizzata al netto delle componenti non ricorrenti). 
Il risultato consolidato netto di pertinenza della Capogruppo dei 9 mesi si attesta a euro -210,4 milioni (euro -55,5 milioni nel trimestre) dopo aver contabilizzato euro 84,0 milioni lordi di oneri collegati al deconsolidamento della prima tranche di sofferenze, euro 46,9 milioni di oneri di sistema e canone DTA, nonché accantonamenti per rischi ed oneri per euro 22,7 milioni.






















La Polcevera - Via degli Orefici 9/10 16123 Genova - P.Iva 03692830106 - Cod. Fisc TRVTTV61P10D969L
A cura di Elisa Zanolli e Ottavio Traverso  -  Informativa sui cookie