Decolla INVIA: veicoli elettrici ed emissioni zero

territorio

Comune di Genova

 Decolla INVIA: una soluzione per gestire in modo efficiente ed ecologico la logistica cittadina, compresa l’area portuale. Si chiama INVIA perché opera nei vicoli, dentro la città. Grazie ai suoi veicoli elettrici e a zero emissioni può transitare senza limitazioni nelle ZTL arrivando ovunque.
 
Un modello innovativo che non sostituisce i corrieri tradizionali, ma ne integra il servizio arrivando dovunque e sempre a raccogliere e distribuire merce nel centro storico e non solo. Per i privati cittadini, per gli esercizi commerciali e per le imprese: un servizio 100% green che aiuta Genova nel suo impegno verso la sostenibilità.
Un servizio che può agevolare molte imprese della Valpolcevera grazie ad un hub di raccolta posto in prossimità della zona di distribuzione (800 mq nel Porto Antico, al Metelino); nonché alla collaborazione con Eco Bike courier, corrieri in bicicletta ed alla flessibilità nell’orario di consegna in funzione delle esigenze degli operatori.
 
Entro il 2030 dovranno essere create aree di logistica urbana senza emissione di gas serra (Co2 free city logistics) secondo quanto previsto dalla Commissione europea. INVIA contribuisce a rispondere a questa esigenza.
 
In questo ambito si inserisce la collaborazione con Poste Italiane, Azienda da sempre attenta a coniugare i propri modelli di servizio con l’impegno per la sostenibilità. Il Gruppo Poste Italiane, infatti, metterà a disposizione di tale iniziativa le proprie infrastrutture su Genova, con la finalità di valorizzare le potenzialità del territorio facendo leva sulla capillarità e sul radicamento della sua rete distributiva.
 
Creare valore per Il Paese, accompagnare e favorire lo sviluppo sostenibile in coerenza con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo d’impresa sono da sempre i principi che ispirano l’azione di Poste Italiane.
 
«Lo scorso anno – sottolinea il vicesindaco e assessore Stefano Balleari – avevamo consentito ai veicoli merci con motore elettrico, e non soltanto alle auto elettriche private, di accedere nelle ZTL senza limiti di orario e gratuitamente. Ora offriamo un ulteriore incentivo ad utilizzare questa modalità. L’ottica – continua Balleari – è spingere sempre di più verso una mobilità green premiando comportamenti rispettosi dell’ambiente. Sono molto fiducioso e ritengo che la strada che abbiamo intrapreso con convinzione sia il futuro. Il passaggio alla mobilità elettrica cambierà in meglio la nostra città portando enormi benefici ambientali, economici e di salute».
 
«La consegna di merci nel centro storico e nell'area portuale con modalità green – commenta il presidente della Camera di Commercio Luigi Attanasio – è sicuramente una buona notizia per Genova e per tutti coloro, cittadini o imprese, che vi risiedono e vi operano. Ma è anche un ulteriore elemento di attrattività per una città, come la nostra, che si afferma sempre più come smart city e meta emergente fra le città d'arte italiane».
 
«INVIA – sostiene il Presidente di EcoconsegnePaolo Dal Lagorappresenta un modello di trasporto ecocompatibile e di efficientamento energetico del servizio di distribuzione di “ultimo miglio”. Abbiamo colto la sfida della nostra città, Genova, che possiede il centro storico più grande d’Europa, una viabilità complessa e una rilevante densità abitativa, fornendo la soluzione per gestire in modo efficiente ed ecologico la logistica cittadina - dichiara Paolo Dal Lago, Presidente di Ecoconsegne».
«Ecoconsegne – ribadisce Umberto Risso, AD di Quiris – rappresenta per Quiris Holding Industriale, un’occasione – attraverso una start up – per contribuire ad un nuovo concetto di trasporto e di mobilità urbana soprattutto nei centri storici italiani. Il 14 agosto scorso ha rappresentato uno stimolo in più per ripartire con nuove iniziative volte a dare un piccolo contributo al rilancio di Genova e del suo territorio. Sicuramente il successo di questo progetto – continua il Dott. U. Risso – dipenderà anche dal cambiamento delle abitudini più ecologiche da parte della popolazione e dei diversi operatori economici».




















La Polcevera - Via degli Orefici 9/10 16123 Genova - P.Iva 03692830106 - Cod. Fisc TRVTTV61P10D969L
A cura di Elisa Zanolli e Ottavio Traverso  -  Informativa sui cookie