Liguria Transatlantica: tre giorni di Festival a Villa Serra

eventi

È stato presentato oggi, alla Camera di Commercio di Genova, il cartellone di Transatlantica Festival, il nuovo progetto ideato da Jazz:Re:Found in collaborazione con Kowalski, Mescite, Rete Contatto Genova e Riviera Gang, nella straordinaria cornice di Villa Serra di Comago dal 29 al 31 luglio.

Dopo la presentazione del Festival con Nu Genea e Los Bitchos - entrambi in concerto sabato 30 luglio per il format “Nu Genea invite” -, Transatlantica ha snocciolato una serie di artisti che spaziano dai nomi più brillanti della scena italiana a personaggi di caratura internazionale. Calibro 35, Murubutu, Nu Genea, Los Bitchos, Mad Professor e Dj Ralf sono quindi i protagonisti di questa nuova avventura, insieme a una ricchissima proposta di dj e selectors come Dj Falafel, Luca Bernascone, il live di Veezo & Kidd Mojo e i liguri o “local heroes” Ma Nu!, Franco (Code War), Disco Amor, Vittorio Barabino, Giovanni Verrina, Pierka (Oversize), Capasoul e Flaco Scivola. Musica che viaggia dall’altro capo del mondo, con sonorità che toccano le baie del Sud America mischiandosi a latitudini elettroniche per poi tornare a Genova e al suo Porto, simbolo di partenza e di arrivo della storia contemporanea.

Il nuovo festival Transatlantica si inserisce all’interno del concept Liguria Transatlantica, patrocinato da  Camera di Commercio di Genova, Regione Liguria e Città Metropolitana, che vede in questo evento il primo di una serie di appuntamenti. Come altri festival nazionali, Transatlantica, offre la possibilità di pernottare all’interno della Villa, grazie a un servizio di glamping esclusivo, andato sold out in pochi giorni. Il sistema di accreditamento e dei servizi sarà gestito tramite bracciali collegati a Meccanismi, una piattaforma software in cloud per la progettazione e gestione cashless di eventi live, con punti di ricarica all’interno della manifestazione; al fine di contenere il consumo di plastica e la produzione di rifiuti, è prevista la consegna con cauzione all’ingresso del bicchiere Eco Cup, il cui deposito potrà essere restituito a festival concluso.
 
Il filo conduttore della manifestazione nasce dalle suggestioni transatlantiche delle “Grandi Migrazioni” di cui il porto di Genova è stato protagonista nel XIX secolo. Un filo che lega Genova al mondo e viceversa, nel racconto della banchina, del suo significato e delle grandi rotte transatlantiche che l’hanno toccata.
 
Il direttore artistico, Denis Longhi: “Transatlantica incarna i valori di Jazz:Re:Found Festival, in quanto nasce come spin-off del consolidato progetto piemontese e, con grande ambizione, vuole creare un nuovo brand culturale nel territorio ligure, contribuendo allo sviluppo creativo e turistico dell'area metropolitana di Genova con un format originale e innovativo. Le peculiarità dei progetti creati da Jazz:Re:Found, finalizzate a una fruizione esperienziale e consapevole, trovano nel magico contesto di Villa Serra un ambiente di sviluppo ideale, ma soprattutto incontrano sensibilità e visioni comuni nei partner di progetto locali. L'obiettivo è quello di posizionare Transatlantica Festival nel prossimo ciclo triennale all'interno delle manifestazione di prestigio nazionale e internazionale, sviluppando un indotto importante per il territorio, lavorando e offrendo servizi sia per la comunità locale che per stimolare l'afflusso extra-regionale“

Cardine dell'evento sarà la presenza delle eccellenze del territorio con i prodotti Genova Gourmet e Genova Gourmet Bartender, entrambi marchi della Camera di Commercio di Genova che promuovono la professionalità degli operatori del bere miscelato e la ricchezza produttiva del territorio ligure. Dall’area food con, tra le altre proposte di qualità, le trofie al pesto di Roberto Panizza, allo Zafferano dei Giovi, alla presenza dei prodotti targati Enoteca Regionale, sinonimo di promozione e qualità territoriale all’interno dell’area beverage. Grazie al circuito Gourmet, infatti, si realizzeranno attività di degustazione e promozione del territorio e sarà possibile trovare drink dedicati: l'Americano a Savona, con il chinotto caratteristico del Ponente, e la Rosa Transatlantica, con lo sciroppo di rosa interprete della tradizione locale.
 
La prestigiosa Villa Serra di Comago, perla architettonica di metà del XIX secolo dell’alta Val Polcevera, nel comune di Sant’Olcese, verrà valorizzata al massimo, sia negli ampi spazi del giardino all’inglese, sia per l’intrattenimento e l’ospitalità. Si tratta, infatti, di una manifestazione open-air conuna proposta ampia, ricca di contaminazioni artistiche ed enogastronomiche, attività per famiglie a cura dell’Ass. Culturale Pepita Ramone, glamping per pernottare nel parco e una selezione di experience all’insegna del buon vivere. 

Tra i promotori anche il Centro Commerciale L'Aquilone.
"L’Aquilone da sempre sostiene iniziative che abbiano al centro la valorizzazione della memoria storica della tradizione ligure - sottolinea Paolo Picardi, direttore del Centro Commerciale -.  E’ stata colta quindi con entusiasmo  questa occasione di promuovere un evento di alto profilo che va in questa direzione e  che peraltro si svolge in Valpolcevera dove L’Aquilone – nel contesto delle attività del gruppo Coop Liguria - da anni garantisce alle famiglie servizi culturali e sociali".




















La Polcevera - Via degli Orefici 9/10 16123 Genova - P.Iva 03692830106 - Cod. Fisc TRVTTV61P10D969L
A cura di Elisa Zanolli e Ottavio Traverso  -  Informativa sui cookie